Il Volo ha una storia fatta di storie

L'Associazione

IL VOLO: Associazione Malattie Reumatiche del Bambino è nata a Padova, il 17 aprile 2001, dalla volontà di un gruppo di genitori coinvolti nell’esperienza della malattia dei loro figli e dall’impegno di alcuni medici dell’Unità di Reumatologia Pediatrica di Padova. L’Associazione non persegue fine di lucro.
Poiché le cause delle malattie reumatiche sono ancora in gran parte ignote, l’impegno primario rimane quello di promuovere la ricerca e di approfondirne la conoscenza, per agevolare una diagnosi precoce e una cura efficace.
L’Associazione perciò collabora con il Centro Regionale di Reumatologia Pediatrica di Padova (da novembre 2014, Unità Operativa Semplice a valenza Dipartimentale) e con altre associazioni e centri di ricerca italiani ed esteri attraverso un costante scambio di informazioni sulle novità diagnostiche e terapeutiche.
Nella gran parte delle patologie reumatiche la diagnosi precoce e la terapia fisica sono essenziali per preservare la funzione degli arti e per prevenire la comparsa di deformità articolari.

Il Consiglio Direttivo, quale organo amministrativo dell’Associazione, è composto da figure e cariche funzionali alla corretta gestione operativa. In dettaglio:
Moreno Stecca, Presidente
Elena De Stefani, Vicepresidente
Marta Cecchinato, Segretario-Tesoriere
Andrea Arnaldi, Consigliere
Mirko Baruzzo, Consigliere
Daniela Dalla Vecchia, Consigliere
Manuela Gardin, Consigliere
Silvia Nalon, Consigliere
Massimo Scarabello, Consigliere
Sara Tarandotti, Consigliere

Il Comitato Scientifico, formato da studiosi ed esperti in materia di malattie reumatiche del bambino e discipline connesse, con il compito di individuare i programmi di attività e di ricerca dell’Associazione, è composto dal Prof. Francesco Zulian, presidente, la Dott.ssa Giorgia Martini e la Dott.ssa Maria Elisabetta Zannin. 

L'associazione
nero su bianco.

L’Associazione promuove la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, fisioterapisti, psicologi e altro personale sanitario il cui contributo è determinante nel migliorare la qualità di vita dei piccoli pazienti reumatici.
Ancora oggi le famiglie hanno ben poche informazioni sulle malattie reumatiche, su come si manifestano e sulle cure disponibili. Spesso devono convivere non solo con il dolore, ma anche con l’isolamento e l’ansia generati dalla mancanza di informazioni e supporti medici affidabili.

Per questo i nostri obiettivi principali sono:

  • fornire informazioni, aiuto, solidarietà e sostegno ai pazienti e alle loro famiglie, diffondendo la conoscenza e la comprensione di tali malattie;
  • fungere da centro servizi di raccolta informazioni sulle malattie reumatiche;
  • facilitare e promuovere la ricerca medica;
  • sollecitare, da parte degli enti pubblici, iniziative che possano offrire un concreto aiuto ai bambini afflitti da tali patologie.